Alcuni princìpi non cambiano, anche in un mondo in costante evoluzione come quello del marketing digitale. È il caso del sempreverde “content is king”. Nel 2021 creare contenuti digitali per il nostro pubblico di riferimento è ancora una delle strategie di marketing più efficaci, ma le possibilità e le tecnologie che abbiamo a disposizione per farlo si sono profondamente evolute. In particolare, la content automation si è ritagliata un ruolo di primo piano.

L’impiego di piattaforme e tool per automatizzare la creazione di contenuti digitali è in crescita continua fra aziende e marketers. L’intelligenza artificiale riesce a supportarci sempre meglio nella scrittura (così come nella pubblicazione e nella distribuzione) e il numero di soluzioni che il mercato offre per soddisfare le nostre esigenze aumenta. Probabilmente, anche tu utilizzi o hai utilizzato uno di questi tool.

L’impiego dell’I.A.sarà secondo noi una delle principali tendenze della SEO nel 2021. La creazione dei contenuti diventerà sempre più un lavoro a quattro mani, tra l’autore/marketer umano e la macchina. 

Merito dei costanti progressi tecnologici, ma anche di uno scenario sempre più competitivo. Internet è ormai un oceano sconfinato di contenuti in competizione fra loro. Per ottenere l’attenzione del pubblico a cui ci rivolgiamo, dobbiamo competere in qualità, unicità e autorevolezza con una folla agguerrita di concorrenti.

Produrre contenuti vincenti può essere dunque un processo lungo e costoso ed è qui che la content automation viene in soccorso dei marketers.

In questo articolo vedremo cos’è la content automation, come l’intelligenza artificiale può aiutarci a generare contenuti efficaci in meno tempo, perché adottarla nei nostri processi e una lista di tool e piattaforme che possono aiutarci ad automatizzare la scrittura di contenuti ottimizzati per la SEO.

1. Cos’è la content automation
2. Come l’I.A. può aiutarti a generare contenuti efficaci in meno tempo
3. Perché automatizzare la creazione di contenuti ottimizzati per la SEO
4. Quali sono i migliori tool per fare content automation?
4.1. MarketMuse
4.2. Topic
4.3. WordLift
4.4. QuillBot
4.5. Frase
4.6. Semantika
4.7. Clearscope
4.8. NeuralText

Cos’è la content automation

La content automation è quell’insieme di tecnologie, sistemi e strategie che consente di eliminare o di ridurre al minimo il lavoro umano in tutti gli step del processo di creazione di un contenuto.

Il suo obiettivo principale è aiutare professionisti e aziende, affidando all’intelligenza artificiale i compiti più ripetitivi e dispendiosi. Alla base, ci sono gli stessi principi ed esigenze dell’automazione industriale, ma in questo caso il campo di applicazione è il marketing digitale e, più nello specifico, la sottobranca del content marketing.

Come l’I.A. può aiutarti a generare contenuti efficaci in meno tempo

L’intelligenza artificiale può aiutarci in tutti gli step del processo di creazione di un nuovo contenuto, soprattutto nei compiti più iterativi e lunghi.

Grazie al machine learning, alcune piattaforme possono analizzare la struttura degli articoli che si posizionano meglio per le keyword di nostro interesse e fornire report dettagliati su di essi in pochi secondi.

Inoltre, i progressi nel Natural Language Processing (da ora NLP) e nella Natural Language Generation (da ora NLG) consentono agli algoritmi di comprendere sempre meglio i nostri input e restituirci testi con informazioni pertinenti e un linguaggio che emula il più possibile la naturalezza di quello umano.

The flo
Alcuni metodi utilizzati nella NLP per processare un testo. Questa immagine mi è stata suggerita dalla I.A.di WordLift.

Possiamo generare dei riassunti, anche da testi molto lunghi. Pensa a quanto può tornare comoda questa funzione per scrivere la meta-description dei nostri articoli o i testi che ne accompagnano la distribuzione sui social media.

Possiamo chiedere all’I.A. di trovare le immagini più adatte per accompagnare un testo

Possiamo addirittura chiederle di scrivere un intero testo seguendo un nostro input, come nel caso di questo celebre articolo del The Guardian, o di fornire risposte a domande specifiche, come quelle che il nostro CEO, Andrea Volpini, ha posto al modello davinci di GPT-3 nell’articolo sulle principali tendenze della SEO nel 2021.

Riesci a immaginare quanto queste funzionalità possano velocizzare e ampliare la produzione dei tuoi contenuti? 

Perché automatizzare la creazione di contenuti ottimizzati per la SEO

La prima ragione è molto semplice: abbattere tempi e, di conseguenza, costi

Immagina di dover scrivere un articolo su un argomento di grande importanza per il tuo pubblico. Quanto tempo impiegheresti per identificare l’argomento più adatto, individuare la keyword su cui posizionarti, ricercare fonti e analizzare i competitor? Quanto ti ci vorrebbe per applicare manualmente il markup dei dati strutturati sull’articolo in modo che Google possa comprenderne a pieno il contenuto e dargli più diffusione possibile?

Hai fatto i tuoi conti? Ottimo. Posso darti una buona notizia?
Esistono già diverse soluzioni in grado di svolgere questi compiti in pochi clic.

Puoi calcolare anche il tempo che risparmieresti automatizzando uno o più di questi compiti e moltiplicarlo per il numero di contenuti che produci in un anno. Avrai così una stima realistica del contributo che può darti l’I.A. nell’abbattere i costi del tuo marketing.

Un’altra ragione è eliminare gli errori umani. Pensa per esempio alla ricerca di refusi nei testi. Un algoritmo non può essere stanco alle 17 di venerdì; noi, sì. Se correttamente programmato, il tool troverà sempre i refusi. Noi, per quanto possiamo avere un occhio allenato, commetteremo degli errori, per stanchezza, distrazione o altro. È semplicemente… umano. 😊  L’I.A. sarà sempre più efficiente di noi in compiti come questo e può essere una mossa molto saggia delegarglieli. 

Infine, con la sua capacità di processare enormi quantità di dati, l’I.A. può aiutarti a migliorare la qualità dei tuoi contenuti

E, nel caso ti stia ronzando in testa questo dubbio, ti do anche una ragione bonus: l’I.A. non ti “ruberà” il lavoro (al massimo qualche compito), ma ti aiuterà a svolgerlo meglio e a dedicarti di più ai compiti in cui puoi davvero fare la differenza.

Abbiamo questo timore nei confronti dell’automazione da ormai più di due secoli, ma le macchine non ci hanno rubato il lavoro. Il lavoro cambia e si evolve sotto la spinta del progresso tecnologico. Che ci piaccia o meno, è il destino anche del content marketing.

Quali sono i migliori tool per fare content automation? 

Dopo aver visto cos’è la content automation e perché può aiutarci nel nostro marketing digitale, vediamo insieme qualche soluzione che il mercato ci offre. Ecco una lista di 8 tool che possono aiutarti ad automatizzare la scrittura di contenuti ottimizzati per i motori di ricerca.

MarketMuse

Market Muse logo di QuillBot, tool di content automation

MarketMuse è la piattaforma di Content Marketing che grazie all’I.A. trasforma il modo di fare ricerca, pianificare e realizzare i nostri contenuti.

Utilizzando il machine learning, i suoi algoritmi possono analizzare grandi quantità di dati sui contenuti pubblicati su uno specifico tema e restituirci brief dettagliati, con informazioni come i più importanti argomenti correlati. Può inoltre generare una prima bozza molto dettagliata, sulla base dei KPI individuati nel brief.

MarketMuse può inoltre effettuare un’analisi comparativa dei nostri contenuti rispetto agli altri posizionati sulle stesse keyword, restituendoci un indicatore che mostra quanto bene abbiamo coperto l’argomento rispetto ai concorrenti.

L’azienda di Boston offre diversi piani per marketers e professionisti della SEO

Gli abbonamenti partono da $79 al mese, addebitati in un’unica soluzione annuale. È possibile effettuare una prova gratuita.

Topic 

logo di Topic, tool di content automation

Topic aiuta gli editori e le agenzie a creare brief per i loro contenuti in metà del tempo. È questa la unique value proposition con cui si presenta l’azienda sul suo sito.

Inserendo nella piattaforma la keyword su cui vogliamo concentrarci, Topic analizzerà i primi 30 risultati indicando quali headings e keyword includere nel pezzo, e le domande a cui rispondere. Potrai poi utilizzare la piattaforma anche per creare una ricca outline su cui lavorare.

Topic consente quindi di arrivare più rapidamente alla creazione di contenuti sfruttando il modello di linguaggio GPT-3 e il machine learning. 

Questa soluzione si rivolge soprattutto alle agenzie e agli editori.

I piani di abbonamento partono da $50 al mese. Non è possibile accedere a una prova gratuita, ma è possibile richiedere una demo.

WordLift

logo di WordLift, tool di content automation

WordLift è il tool di SEO semantica che fa il lavoro duro al posto tuo. Per ottimizzare i contenuti del tuo sito per i motori di ricerca, è fondamentale curare i dati a essi associati, in modo che gli algoritmi possano comprendere al meglio chi sei, di cosa ti occupi e di cosa parlano le tue pagine. WordLift ti consente di automatizzare questo processo e di migliorare così il tuo posizionamento sulle SERP, aumentando volume e qualità del traffico organico.

Il nostro tool usa il natural language processing e i linked data per automatizzare il markup semantico. Il tool analizza i tuoi articoli e identifica le entità corrispondenti, che organizza in quattro categorie: “chi”, “che cosa”, “quando” e “dove”. Puoi selezionare le entità suggerite e crearne di nuove, in modo da offrire all’utente utili informazioni di contesto.

Con questo lavoro, tutti i motori di ricerca potranno indicizzare correttamente le tue pagine e indirizzare più traffico sul tuo sito. Sarà anche più facile ottenere sulle SERP dei Knowledge Graph associati al tuo business o ai tuoi prodotti

Il nostro tool offre anche diversi widget e funzionalità per aiutarti nella creazione dei tuoi contenuti, suggerendoti immagini free da abbinare o fornendoti riassunti che potrai utilizzare per la tua meta description o per i tuoi post sui social media. 

WordLift è un tool utile per tutti i marketer, gli editori e le aziende che vogliono automatizzare una parte fondamentale della loro SEO. È perfettamente integrato con WordPress, può essere utilizzato anche su altri CMS ed è ora disponibile anche il nuovissimo add-on per WooCommerce. Stiamo inoltre sviluppando tante altre soluzioni basate sulla I.A. che stiamo facendo provare in anteprima ai nostri clienti VIP.

Il piano base parte da €47 al mese addebitati annualmente in un’unica soluzione. Puoi provare WordLift gratis per 14 giorni.

Vuoi iniziare subito la tua prova gratuita?

QuillBot

logo di QuillBot, tool di content automation

QuillBot aiuta con i suoi algoritmi a scrivere i contenuti in meno della metà del tempo. Il tool supporta la lingua inglese nelle varianti britannica, americana e australiana.

Ha due principali feature. Con il “Pharaphraser”, possiamo parafrasare testi secondo alcuni parametri, come la lunghezza del testo di output. Attraverso le modalità, possiamo orientare il processo di parafrasi verso dei testi finali con caratteristiche diverse: possiamo avere così un testo più “standard”, uno con più differenze possibile dal testo di partenza o uno il più possibile naturale e corretto grammaticalmente.

La seconda feature è il “Summarizer”, che ci aiuterà a riassumere testi in pochi clic. Possiamo scegliere se utilizzare la modalità frasi chiave o quella paragrafo. Con la prima, QuillBot ci mostrerà le frasi più importanti del testo che abbiamo inserito come input. Con la modalità paragrafo, la piattaforma elaborerà un paragrafo che combina le informazioni chiave all’interno del testo inserito, con un risultato finale che concilierà sia le funzioni di riassunto che quelle di parafrasi. Potremo inoltre decidere la lunghezza del nostro output.

QuillBot può aiutare chiunque debba scrivere email, post, articoli e molto altro in inglese.

Offre gran parte delle sue funzioni gratuitamente, ma per sfruttare a pieno le sue capacità possiamo scegliere il piano premium, aumentando le funzionalità, i limiti di caratteri e la velocità con cui verranno processati i nostri testi. 

L’abbonamento premium parte da $6,67 al mese, addebitati in unica soluzione annuale.

Frase

logo di Frase

Secondo Frase, il futuro della SEO è nelle risposte e non nei link, nelle conversazioni e non nelle sole keyword. La sua missione è aiutarci ad avere una SEO che “funzionerà ancora nel 2030”.

Frase offre due soluzioni principali nei suoi piani di abbonamento: Content e Answer.

Frase Content aiuta a tagliare i tempi di produzione dei contenuti, automatizzando diversi step del processo e offrendo un editor dove i membri del team possano collaborare.

Una volta inserita la keyword, la piattaforma restituirà una lista di argomenti, FAQ, statistiche, notizie e fatti correlati. Possiamo anche valutare come se la cava il nostro contenuto finale rispetto alla concorrenza, grazie al Frase Topic Score.

Frase Answer consente invece di implementare e addestrare in pochi passi dei chatbot grazie ai contenuti sul nostro sito. Potremo addestrare l’I.A. senza nessuna competenza particolare. Basteranno dei contenuti come pagine prodotto, blog post o altro, purchè accessibile da un url. A questo punto potremo personalizzare e installare più bot personas, magari specializzati in diversi compiti (supporto, commerciale, etc.), oppure creare un unico bot super-intelligente.

Frase si rivolge soprattutto ai team di content marketing, di SEO e alle agenzie. Supporta anche l’italiano, ma solo per la funzione Frase Content.

Il piano base parte da $45/mese.

Semantika

logo di Semantika

Semantika è un tool italiano sviluppato per mettere la NLG a servizio del Content Marketing

Ci consente di sfruttare i dati in nostro possesso per generare in pochi passaggi attraverso l’I.A. contenuti secondo regole da noi specificate. In questo processo saremo aiutati e affiancati da un project manager.

Con un e-Commerce, per esempio, potremo caricare il catalogo e lasciare che sia la piattaforma a creare automaticamente le schede prodotto. Oppure potremo creare dei report finanziari per la nostra azienda, o comunicare in tempo reale i risultati di competizioni su un sito di news sportive.

Semantika si rivolge soprattutto ad aziende, e-commerce ed editori.

Sul sito non sono disponibili info sul pricing, ma è possibile contattare l’azienda per una prova del servizio.

Clearscope

logo di Clearscope

Clearscope è un tool progettato per ottimizzare i contenuti con l’aiuto dell’intelligenza artificiale

I suoi algoritmi analizzano i 30 migliori contenuti posizionati sulla keyword che scegliamo, mostrandoci keyword correlate, volumi di ricerca e altri dati fondamentali per la stesura di un articolo ottimizzato per i motori di ricerca. Anche in questo caso, sarà poi possibile ottenere una valutazione del nostro contenuto, con tanto di suggerimenti su fattori come la leggibilità o la densità di termini rilevanti. L’interfaccia è molto semplice da usare e la piattaforma offre integrazione con Google Docs e WordPress.

Il piano Essentials parte da $170 al mese e non offre periodo di prova.

Neural Text

logo di NeuralText

NeuralText è una piattaforma che sfrutta la NLP per aiutare i marketers a scrivere contenuti ricchi e ottimizzati per la SEO.

Come molti tool che abbiamo visto in questa lista, questa piattaforma ci consente di effettuare un’analisi delle SERP e dei contenuti posizionati sulla keyword di nostro interesse. L’analisi restituirà poi dei report che ci mostreranno informazioni utili come domande e topic correlati, volumi, ma anche entità e fonti più citate negli articoli.

NeuralText offre anche un tool per valutare i nostri contenuti, un keyword tool e un tool per analizzare i search intent (intenti di ricerca) dietro una query.

Una menzione particolare va allo Smart Writer, l’editor di testo della piattaforma che grazie all’intelligenza artificiale ci fornisce suggerimenti in grado di velocizzare la scrittura dei contenuti 

L’abbonamento parte da $50 al mese. È possibile usufruire di un periodo di prova di 7 giorni.

Vuoi sapere di più su come L’I.A. può aiutarti ad automatizzare la tua SEO e i tuoi contenuti?

Sei pronto per la nuova SEO?
Comincia a usare WordLift oggi stesso!

Ogni mese, consigli e segreti della SEO direttamente nella tua email. Iscriviti ora!

Ogni mese, consigli e segreti della SEO direttamente nella tua email. Iscriviti ora!

Congratulazioni, sei dei nostri!

Continua a scalare la SERP con il tuo sito: l'AI di WordLift è in offerta al 50% fino al 7 Gennaio Compra Subito!

x