Dati strutturati

COSA SONO I DATI STRUTTURATI?

I dati strutturati sono dati creati utilizzando uno schema predefinito e sono tipicamente organizzati in un formato tabellare. Basta pensare a un tabella in cui ad ogni cella sia associato un valore specifico. Lo schema rappresenta l’infrastruttura, l’architettura che sottende all’organizzazione dei dati, l’intestazione della tabella utilizzata per descrivere valore e formato di ciascuna colonna. Lo schema inoltre impone i vincoli necessari per rendere i dati coerenti e calcolabili.

Un database costituito da relazioni è un esempio perfetto di dato strutturato: le tabelle sono collegate usando ID univoci e un linguaggio di query come SQL per interagire con i dati.

I dati strutturati sono il modo migliore per fare interagire le macchine con le informazioni, al contrario dei dati semi-strutturati e non strutturati.

  • I dati semi-strutturati sono caratterizzati dall’assenza di una struttura rigida e formale. Contengono tipicamente dei tag o degli altri tipi di markup che separano il contesto testuale dagli elementi semantici. I dati semi-strutturati sono inoltre “autodescrittivi” (i tag sono un buon esempio, lo schema fa parte dei dati e i dati si evolvono con il contenuto, ma mancano di coerenza).
  • I dati non strutturati possono trovarsi sotto forme differenti: dalle pagine web alle email, dai blog a i social media post, l’80% dei dati di cui disponiamo esiste sotto forma di dato non strutturato. Indipendentemente dal formato utilizzato per la loro archiviazione, stiamo parlando, per la maggior parte dei casi, di documenti testuali composti da sequenze di parole.

 

I dati strutturati sul web

I dati strutturati sono un formato standardizzato in grado di fornire informazioni su una specifica pagina e classificarne il contenuto: ad esempio, sulla pagina di una ricetta, ci indicheranno quali sono gli ingredienti, il tempo di cottura, la temperatura ideale, le calorie, e così via.

Fonte: DevelopersGoogle.com

I dati strutturati utilizzano Schema.org come vocabolario di riferimento, e possono essere incorporati in una pagina web attraverso tre formati differenti:

Structured Data FormatsSource: DevelopersGoogle.com

Immagina i dati strutturati come un libro esistente in tre diversi formati: ebook, tascabile e copertina rigida. Ognuno di loro ha un differente peso e formato; lo stesso vale per i formati presenti in Schema.org.

Il formato preferito da Google è JSON-LD. Si tratta di uno JavaScript incorporato in un tag <script> della pagina. Il codice racchiude informazioni utili relative al contesto dell’articolo a cui si riferisce, scritto utilizzando gli standard linked data

Perché implementare i dati strutturati? A cosa servono, in sostanza?

Come abbiamo già detto, i dati strutturati consentono di inviare segnali corretti relativi al proprio sito ai motori di ricerca, in modo che questi possano comprendere senza difficoltà quale sia l’argomento che stiamo trattando.

Per fare in modo che l’informazione venga interpretata in modo corretto e univoco entrano in gioco la codifica e la decodifica del messaggio. Ed è a questo che serve Schema.org, un gigantesco vocabolario creato nel 2011 su iniziativa di Google, Yahoo, Bing e Yandex, che contiene tutti i tipi di marcatura semantica riconosciuti dai principali motori di ricerca.

 

Crescita dei dati strutturati

 

Grazie alle implementazioni visive dei dati strutturati (i cosiddetti Rich Snippet) è possibile guadagnare visibilità, scalare la SERP e aumentare quindi la CTR. I dati strutturati aiutando inoltre i crawler a indicizzare un sito – e qui, anche il fattore velocità contribuisce in maniera eccellente.

Google infatti utilizza Page Speed per rankare i risultati di una ricerca. Il tempo di caricamento si basa sulla misura del tempo di caricamento di una pagina su un range di dispositivi: se il motore di ricerca è in grado di accedere più velocemente a un sito o a una pagina, sarà inoltre in gradi di effettuare i crawling di più pagine in uno stesso lasso di tempo, con il vantaggio che così più pagine potranno essere esplorate e indicizzate in breve tempo.

 

Entità collegate a DATI STRUTTURATI

Sei pronto per la nuova SEO?
Comincia a usare WordLift oggi stesso!




Continua a scalare la SERP con il tuo sito: l'AI di WordLift è in offerta al 50% fino al 7 Gennaio Compra Subito!

x